I Vigneti

I nostri vigneti sono composti dalle varietà tipiche del Chianti: la varietà maggiormente presente è il Sangiovese, protagonista principale del Chianti e in generale dei vini toscani, seguito poi da altre varietà minori come Canaiolo, Colorino ed infine Merlot, Cabernet Sauvignon e Cabernet Franc in quantità minore.

Sono presenti anche varietà di uva bianca come Trebbiano del Chianti, Malvasia aromatica, Moscato e San Colombano. Le forme di allevamento che usiamo sono il cordone speronato, il guyot francese e l’archetto toscano.

Dei 5 ettari di vigneti che curiamo 3 ettari circa producono uve Chianti Colli Fiorentini DOCG mentre gli altri 2 ettari producono uve Igt. Le produzioni per ettaro rientrano nella quantità indicata dal disciplinare del Chianti Colli Fiorentini, e quindi 70-80 ql/ha.

La vigna di Poggio

La Vigna di Poggio prende il nome dalla vecchia fattoria alla quale apparteneva questo appezzamento, Poggio Ubertini. I vecchi contadini che lavoravano alla fattoria un secolo fa avevano già individuato questo versante di collina esposto a sud per piantare questa vigna. Noi abbiamo reimpiantato la vigna nel 2003 seguendo la tradizione e le scelte di chi ha lavorato qui prima di noi.

La vigna copre 1,5 ettari nella quale sono piantati Sangiovese, Colorino, Malvasia aromatica e Merlot. La densità di impianto è di circa 3400 ceppi/ha.

La vigna di Benjamin

La Vigna di Benjamin è stata piantata nel 2003, in occasione della nascita del primo nipote della famiglia, Benjamin. Questa vigna copre circa 1 ettaro e abbiamo seguito anche qui la tradizione toscana, piantando Sangiovese, Canaiolo, Colorino. La densità di impianto è di circa 3400 ceppi/ha.

La Vigna grande

La Vigna Grande è il più grande appezzamento dell’azienda, copre 3 ettari. Questa vigna ha più di 40 anni ed è situata tra il bosco e il fondo valle. La Vigna Grande ha la certificazione Chianti DOCG e presenta quindi vitigni quali Sangiovese per la maggior parte, Canaiolo, Colorino, Cabernet Sauvignon e una percentuale di Trebbiano toscano e vitigni autoctoni. La densità d’impianto è di circa 2500 ceppi/ha.
  • Sangiovese
  • Malvasia aromatica
  • Colorino
  • Merlot
  • Sangiovese
  • Colorino
  • Canaiolo
  • Sangiovese
  • Colorino
  • Canaiolo
  • Trebbiano
  • Cabernet Sauvignon

Oliveti

Il nostro prezioso Olio ha origine dai numerosi olivi situati su circa 8 dei 20 ettari di terreno argilloso collinare che circondano l’azienda, destinati alla coltura dell’olivo e della vite da centinaia di anni.
Da queste piante, curate diligentemente anno dopo anno, ricaviamo le olive che, lavorate in un apposito frantoio tramite procedimenti di spremitura a freddo, ci restituiscono un olio extravergine di qualità superiore, che porta in sè tutta l’essenza delle colline sulle quali questi olivi crescono e dimorano stabilmente.
Le principali qualità di olivi presenti nei nostri terreni sono varie, dal Moraiolo al Leccino, al Frantoio e al Piangente, più altre qualità presenti in quantità minore.

L’attenzione per l’ambiente e per la pianta ci spinge ad una conduzione agronomica sostenibile che prevede una accurata selezione dei prodotti usati per la cura fitosanitaria degli oliveti, dove necessaria, e ad una mirata concimazione per lo più organica, consapevoli di dover semplicemente aiutare il più naturalmente possibile la pianta a compiere ciò che già per natura è destinata a fare.

La raccolta delle olive viene fatta manualmente, albero dopo albero, anno dopo anno.

Questo metodo richiede più tempo e fatica, ma ci permette di non rovinare gli alberi e di valutare la qualità delle olive che vengono raccolte, facendo dove serve una selezione qualitativa.

Per gli olivi come per le vigne, già da alcuni anni abbiamo optato per la concimazione organica sostituendo i concimi chimici. Trattiamo le piante con prodotti a base di rame solo quando necessario, evitando quei trattamenti inutili. Il rispetto per la natura parte da queste piccole cose.
  • Moraiolo 40% 40%
  • Frantoio 40% 40%
  • Leccino 15% 15%
  • Vari 5% 5%